Ristrutturazioni

Le fasi della ristrutturazione casa

ristrutturazione casa

Se avete deciso di rimodernare la vostra nuova casa, vi serve molta pazienza e qualche consiglio utile. La ristrutturazione casa è un passo importante anche dal punto di vista dell’investimento economico richiesto: ecco perché occorre seguire tutte le fasi necessarie con la massima attenzione, così da non andare incontro a imprevisti o inconvenienti.

La perizia tecnica

Il primo passo da compiere nella ristrutturazione casa consiste nella verifica preliminare dello stato dei luoghi: si tratta di far redigere una relazione tecnica attraverso la quale possa essere evidenziato lo stato dell’abitazione. Il consiglio è quello di contattare un architetto, o comunque di rivolgersi a un professionista abilitato, tenendo presente che si dovrebbe sempre iniziare dagli interventi di natura strutturale, per poi dedicarsi alle rifiniture e agli interni. [...] 

Arredamento

Come scegliere i mobili per l’arredo bagno Milano

arredo bagno Milano

Prima di acquistare i mobili per l’arredobagno Milano stai cercando qualche ispirazione e un paio di suggerimenti che ti aiutino a fare la scelta giusta. Come darti torto: trovare il giusto mobile bagno per esaltare questo speciale spazio di casa non è facile.

L’arredamento deve essere funzionale, adatto a contenere e organizzare oggetti e accessori per l’igiene (asciugamenti, cosmetici, detergenti e atro). Allo stesso tempo, però, i mobili dovranno perfettamente inserirsi nel contesto del bagno, mantenendo lo stile ed esaltando se possibile l’ambiente.

Come si scelgono i mobili per l’arredo bagno Milano? Gusto personale, stile della casa, trend e budget disponibile. E soprattutto, tenendo a mente qualche buon consiglio.

Arredo bagno Milano: mobili a misura

Immagina l’arredamento come un accessorio del tuo bagno Milano. Con la scelta giusta puoi renderlo ancora più bello e fruibile, ma anche penalizzare la resa estetica. Parti dalla funzione che ha all’interno del contesto domestico: è il classico bagno piccolo di servizio?

È destinato agli ospiti? È un’appariscente stanza da bagno da usare solo in occasioni speciali? A seconda della destinazione della stanza, il tuo arredo bagno Milano dovrà assecondare le finalità: componibile e pratico per bagni piccoli (ricco di cassetti e piani d’appoggio), essenziale in bagni ampi e lussuosi.

Un altro aspetto correlato è il layout della stanza e le sue dimensioni. A seconda che il bagno sia lungo, stretto, un locale cieco o molto ampio, i mobili d’arredo spaziano da soluzioni compatte sviluppate in verticale a modelli con piani larghi e cassettoni.

Per il tuo arredo bagno Milano puoi optare per un mobile a colonna, alto e stretto con piani e cassetti, oppure per un mobile sottolavabo più basso ma con ante e ripiani più profondi.

Mensole e mobili sospesi

Per quanto spazio tu possa avere per il tuo arredo bagno Milano, la sensazione è quella di non averne mai abbastanza. Tutto deve essere in ordine, dagli accessori per la pulizia fino agli elementi decorativi, ma il mobile o top lavabo non sono sufficienti per mantenere ogni cosa al suo posto e a portata di mano.

Per riuscire ad organizzare efficacemente l’arredamento bagno Milano, la soluzione è quella di installare mensole o mobili sospesi, soluzioni tanto pratiche quanto di design nei bagni moderni. Un arredamento che non poggia a terra aiuta alleggerisce lo spazio circostante, eliminando quella sensazione solida ingombrante del mobile bagno. In più facilita la pulizia dei pavimenti, un altro aspetto interessante specie nei bagni di servizio.

Accanto allo specchio o a sostegno del lavabo, mensole e mobiletti creano una composizione decorativa elegante ed equilibrata, oltre ovviamente a offrire tutto lo spazio che serve a te e alla tua famiglia per cosmetici, accessori per la pulizia, prodotti e altro ancora.

Arredamento

Cucine Roma: come arredare una cucina in muratura rustica?

cucina in muratura rustica

Lo stile rustico è tornato di moda per la decorazione d’interni ed è naturale che la cucina abbia colto questa nuova tendenza. Questo tipo di stile che potete trovare nei negozi di cucine Roma la trasformerà letteralmente e gli darà un’atmosfera calda e magica, facendo emergere immediatamente una sensazione di comfort ed eleganza.

All’improvviso sentirete di nuovo il fascino del vecchio mondo della cucina in muratura rustica della vostra nonna. Scopri tutti i nostri consigli per creare una cucina rustica!

Cucine Roma: il rustico tra eleganza e modernità

Il design di oggi delle cucine in muratura rustiche rimane molto attuale anche se prende a volte linee che hanno più di 10 o 20 anni. Enfatizza la tua cucina Roma scegliendo mobili con accenti rustici. È inoltre necessario scegliere materiali naturali come legno, pietra, terracotta o vimini per i cesti.

Elementi di una cucina in muratura rustica

Per adottare immediatamente lo stile rustico nella vostra cucina Roma in muratura, è necessario disporre di mobili rustici e utensili da cucina appesi sui muri. Scegli un tavolo da pranzo in legno molto solido e sedie o anche panchine con lo stesso materiale. Perché non optare per un legno della tua zona?

Per i colori delle cucine in muratura rustiche, troviamo principalmente beige, grigio, bianco e nero. Completano perfettamente questo aspetto “legnoso” di una cucina rustica. Sul pavimento, le piastrelle sono tradizionalmente un riferimento.

Ma puoi anche scegliere il legno con belle finiture e non lucido. Tutti i tipi di legno si adattano bene per il pavimento di una cucina rustica. Se hai travi nel soffitto, prova a trovare assi di legno che ricordino i loro toni. La luce contribuisce notevolmente al carattere rustico di una stanza come la cucina.

Cerca di rendere questa stanza più luminosa possibile per evidenziare il volume ma anche i colori naturali dei materiali. Una finestra sul tetto consente la luce naturale e grandi aperture sulle pareti. Altrimenti, puoi optare per infissi in ferro battuto o legno.

È nei dettagli che vengono fatte le differenze. Quindi non esitare a integrare elementi cromati come la lavastoviglie o il tuo forno nel mezzo del tuo arredamento rustico.

Le pareti grigie, ad esempio, completeranno l’arredamento e spezzeranno con il legno chiaro dei tuoi mobili. In caso contrario, hai anche la scelta di pareti in mattoni che si combinano molto bene con i mobili in legno e muratura.

Arredamento

Arredamenti negozi abbigliamento

arredamenti per negozi di abbigliamento arredamenti per negozi di abbigliamento

Arredamenti negozi abbigliamento: è vero che devono essere necessariamente glam?

C’è chi afferma che gli arredamenti negozi abbigliamento devono essere necessariamente glam, alla moda quindi, con colori di grande tendenza, con una luminosità intensa, perché solo in questo modo è possibile catturare l‘attenzione di coloro per i quali la moda è una vera e propria ossessione, di coloro che ogni giorno vanno in giro per la città alla ricerca di qualche nuovo capo di abbigliamento per il loro guardaroba. Ma è davvero così? Davvero gli arredamenti devono essere necessariamente glam? Assolutamente no. La moda infatti è un ossessione per molte diverse tipologie di persone, che amano andare a fare shopping in negozi che rispecchiano il loro modo di essere. Gli arredamenti per un negozio di abbigliamento devono essere glam quindi solo quando il negozio ha come target di riferimento una clientela molto giovane, che presta attenzione alle tendenze del momento. Basta che il target cambi anche solo di un millimetro perché il glam non possa esser considerato eccellente.

Prendiamo ad esempio in considerazione un negozio che fa riferimento come target ad una clientela giovane che però è molto dinamica, che va in giro per la città in bicicletta oppure in skateboard e che ama la vita all’aria aperta. Un target di questa tipologia non ama ciò che è troppo glam e alla moda. Presta attenzione alle tendenze odierne è vero, ma declinate in una versione più morbida, più consapevole dell’importanza dell’essere piuttosto che dell’apparire. Sono persone che cercano capi di abbigliamento che siano quindi anche di alta qualità, che vestono alla perfezione, che consentono la massima libertà di movimento, che sono un po’ tecnici così che sia possibile anche praticare sport o comunque vivere ogni genere di avventura che la vita voglia regalare loro. Di sicuro per questo target non è possibile scegliere un arredamento glam e di tendenza, ma è preferibile optare per mobili dal sapore genuino, magari realizzati in materiali naturali come il legno, meglio se grezzo, per mobili che sono in grado di creare un’atmosfera semplice, rilassante, di sicuro non assordante.

E questo è un esempio di un target simile per l’ arredamento di un negozio di abbigliamento, che si discosta quindi di poco da quello da cui eravamo partiti. Come è facile capire, se il target è completamente diverso, anche l’arredamento dovrà essere in linea con le sue caratteristiche. Per un negozio che, ad esempio, tratta abbigliamento per persone anziane che amano uno stile molto classico, è ovvio che si dovrà optare per un arredamento altrettanto classico, magari con mobili artigianali e dal sapore vintage.

Arredamento

Soluzioni per rimodernare gli arredamenti Roma

arredamenti Roma

Per rimodernare l’arredamento di una casa e dare spazio e freschezza all’ambiente bisogna seguire dei piccoli accorgimenti e lavorare sulle cose giuste. Di seguito alcuni suggerimenti utili per sostituire gli arredamenti Roma della vostra casa.

Mobili per l’arredamento Roma

Innanzitutto per avere un arredamento Roma perfetto devi scegliere con cura il mobilio in base alla sua grandezza o funzionalità. Evitate mobili ingombranti e indirizzatevi su mensole fissate a muro e oggetti semplici e ricordate che lo spazio di una stanza dipende molto dal giusto posizionamento dei vostri mobili. Se volete seguire la moda recatevi presso i mobilifici Roma e scegliete un arredamento lineare, quadrato, magari componibile in modo da mantenere in futuro lo stesso design.

Quadri e pareti

Per abbellire una stanza potete partire dalle pareti. Scegliete un colore chiaro e facilmente abbinabile con oggetti di vostro gusto, potrete anche optare per una parete bicolore. Dopodichè potete aggiungere dei quadri facendo attenzione a non riempire troppo la parete, ma piuttosto trovare una posizione adatta alla loro forma e dimensione. Potete metterli in linea fra loro o in scala.

Se la parete è invece molto grande potrete pensare a un quadro unico che copra tutta la parete. Negli ultimi anni sono presenti sul mercato quadri hi-tech, simili a tablet, in cui è possibile caricare foto e salvarle sulla loro memoria interna, per poi riprodurle in sequenza sul display LCD touch di cui sono dotati. In questo modo personalizzerete al massimo gli arredamenti Roma della vostra casa.

Illuminazione

L’illuminazione è fondamentale per dare un tocco in più all’arredamento Roma. Potete installare dei led che illuminino i quadri dall’alto o dal basso, oppure una serie di luci lungo le pareti. Potete scegliere vari tipi di lampadari e lampadine in modo da scegliere fra luce chiara e luce opaca.

L’uso di lampade da terra, magari a luce colorata, può dare gusto alla stanza e renderla “diversa” alla loro accensione. Infine se vi piacciono i giochi di luce potete montare dei piccoli led sui vostri mobili o sulla parete in modo che illuminino l’ambiente creando un atmosfera soft.

Infissi e prese

Certo, avere una casa bella e moderna ma con infissi vecchissimi non fa molto chic. Cambiare porte e finestre con modelli più recenti vi darà subito un senso di “nuovo”. I nuovi modelli sono tutti isolanti, molti rivestiti in PVC, in grado di non far entrare nè rumori nè spifferi d’aria. Valutate nuovi tipi di infissi come ad esempio le porte a scomparsa o finestre particolari e installatele sostituendo quelle vecchie.

Stesso discorso per le prese elettriche, per la tv o per il telefono. Cambiare le montature esterne con quelle che più si adattano al tipo di casa vi farà subito pensare che la casa sia stata ristrutturata di recente. Sono le piccole cose che fanno la differenza.

Arredamento

Arredamenti Torino: come scegliere i mobili

arredamenti Torino

Se avete effettuato dei lavori di ristrutturazione casa Torino e adesso dovete arredarla con il nuovo mobilio, può essere un’operazione divertente, da eseguire con creatività, scegliendo i pezzi che più si addicono alla vostra personalità e giocando ad abbinarli per creare il vostro ambiente, unico ed originale. Di seguito alcuni suggerimenti utili per scegliere i migliori arredamenti Torino per la vostra abitazione.

L’arredamento classico Torino

Per gli amanti dello stile elegante nel senso classico del termine, della sobrietà e della linea arredativa che non passerà mai di moda perché sempre prestigiosa, la scelta dei mobili deve, necessariamente, ricadere sul legno. Dalle sedie con le spalliere alte, che ricordano un po’ i troni, ai mobili come credenze e madie dalle linee tondeggianti e bombate, l’arredamento classico Torino deve dare un senso di maestosità, importanza e solidità.

Anche per la camera da letto, la scelta in stile classico deve ricadere su grandi armadi, ricchi di intagli e decori e letti con testiere in legno o in metallo prezioso, ad esempio l’ottone o il ferro battuto. Divani e poltrone sono da preferire morbidi, corredati da cuscini gonfi, che suggeriscano un’idea di comodità, di sofficità. I colori di una casa in stile classico dovrebbero essere tenui e sobri: tutte le sfumature del legno, tanto quello chiaro quanto quello caldo e rossiccio come il mogano o il ciliegio, fino ai neri dell’ebano e del teak. Per le pareti è consigliato il classico bianco o, al massimo, un crema o un rosa antico molto sfumati.

L’arredamento moderno Torino

Chi, invece, sogna una casa giovanile, alla moda, che segua le ultime tendenze, deve dirigere la propria scelta sui design moderni e sui materiali di ultima generazione. Le riviste di interior design dell’ultimo anno propongono colori eccentrici e materiali lucidi, per tutte le stanze della casa. Così fioriscono le cucine rosso ciliegia, verde mela, giallo limone o rosa shocking, con dettagli in acciaio inox o metallo silver. I materiali sono lucidi, dal pvc al legno compensato, verniciato con pitture riflettenti.

Per il salotto e la zona living la proposta di arredamenti moderni Torino è quella delle pareti attrezzate personalizzabili, realizzate abbinando mensole e nicchie secondo il proprio gusto, per creare dei mobili porta-tv e porta-oggetti originali, unici e irripetibili. Le camere da letto sono funzionali, con armadi con porte a scrigno, per ridurre al minimo l’ingombro e specchi inseriti direttamente nelle ante, per non occupare una parete. I letti sono rigorosamente muniti di cassettone contenitore, per ricavare più spazio possibile anche dagli appartamenti molto piccoli. Le linee dei mobili in stile moderno sono semplici, lineari, svelte e squadrate, minimaliste e dall’aria tecnologica.

I mobili shabby chic

Una menzione particolare va fatta ad una tipologia di mobili che sta riscuotendo grande successo: quelli in shabby chic style. Un connubio perfettamente equilibrato tra antico e moderno. I mobili shabby, rigorosamente bianchi, ricordano i vecchi mobili polverosi trovati in cantina, ma sono rivisitati, nelle linee e nelle decorazioni, per integrarsi deliziosamente in un arredamento moderno.

Ristrutturazioni

Ristrutturazioni Milano: come affrontare i lavori

ristrutturazioni Milano

Gli aspetti preliminari da considerare quando si effettuano ristrutturazioni Milano sono molteplici, qui potete trovare tutte le informazioni che vi permetteranno di effettuare i lavori in modo corretto evitando errori e sanzioni. Quando si affronta la ristrutturazione della propria casa a Milano bisogna valutare con grande attenzione alcuni fattori perché sono fondamentali per ottenere un risultato a regola d’arte ed evitare brutte sorprese.

Innanzitutto occorre decidere con esattezza quali siano i lavori da portare a termine e quali ambienti debbano essere oggetto dell’intervento. Sia che tratti di un rifacimento bagno Milano o di una ristrutturazione totale, è necessario chiedere dei preventivi alle ditte specializzate.

Preventivo ristrutturazioni Milano

In secondo luogo si sceglie la ditta edile che deve effettuare i lavori confrontando tra loro diverse offerte e preventivi di ristrutturazioni Milano. Si deve considerare non solo il prezzo, ma anche la qualità del servizio: un intervento a basso costo non eseguito a regola d’arte oppure usando materiali scadenti risulta essere poco conveniente nel lungo-medio periodo.

Infatti saranno necessari lavori di ammodernamento o riparazioni in breve tempo. Per valutare la serietà e l’affidabilità dell’azienda è bene verificare il livello di soddisfazione della clientela o la qualità dei lavori, facendo una ricerca sul web. Inoltre si può chiedere consiglio agli amici che hanno ristrutturato la loro abitazione.

Cosa tenere a mente nelle ristrutturazioni Milano

Quando si ristruttura la propria casa a Milano bisogna sempre avere pazienza, soprattutto se i lavori da fare sono incisivi e riguardano più ambienti. Può capitare che sorgano imprevisti che non permettono il rispetto dei tempi previsti. Anche per la scelta dell’azienda è molto importante la verifica del rispetto delle tempistiche nelle opere effettuate in passato.

Tuttavia bisogna tenere a mente che i tempi si allungano notevolmente se si cambia il progetto a lavori in corso. Quindi è fondamentale avere ben chiaro in mente quale deve essere il risultato finale. Se la ristrutturazione riguarda un unico ambiente è necessario isolarlo ed evitare di trasformare l’intera abitazione in un cantiere. Più la manodopera è affidabile ed esperta e minori saranno i disagi che si devono affrontare.

Ristrutturare un appartamento in un condominio

Un ambito particolare riguarda le ristrutturazioni Milano che avvengono in un condominio. Quando gli interventi modificano l’aspetto della facciata oppure le aree comuni, è necessario avere l’autorizzazione dell’assemblea condominiale.

Alcuni esempio sono l’apertura di una seconda porta d’ingresso sul pianerottolo condominiale oppure la trasformazione di una finestra in una portafinestra con balcone. Occorre verificare che gli interventi non diminuiscano l’apporto di aria e luce agli appartamenti vicini e non ledano il decoro del condominio. Inoltre si deve comunicare in anticipo l’inizio e la durata dei lavori.

Ristrutturazioni

Infissi Roma: come scegliere i migliori

infissi Roma

La scelta degli infissi, per la nostra abitazione o ufficio, è fondamentale e, quindi, per effettuare la scelta giusta bisogna essere ben informati. Questa breve guida vi aiuterà a selezionare i migliori infissi Roma in commercio.

L’infisso è un elemento architettonico e, ovviamente, contribuisce all’estetica dell’ambiente trattato; in più ha un ruolo fondamentale per quanto riguarda la ripartizione degli ambienti e il risparmio energetico. Oggi proveremo a darvi una serie di informazioni base, utili alla selezione dei serramenti PVC, alluminio e legno più adatti per il vostro ambiente.

Come scegliere gli infissi

Per definizione, l’infisso è il telaio su cui sono fissate le parti apribili di finestre e porte, nel linguaggio comune, invece, il termine infisso viene utilizzato per definire l’intero serramento realizzato per la chiusura delle aperture ricavate nella muratura. Generalmente costituiti da legno o ferro, negli ultimi anni sta salendo in cattedra la composizione dell’infisso in PVC.

Le funzioni dell’infisso sono molteplici: passaggio di luce, dall’esterno verso l’interno; aerazione dei locali dell’edificio, attraverso serramenti apribili o a griglia fissa; accesso dall’esterno verso l’interno dell’edificio e passaggio da un locale interno ad un altro; funzioni di sicurezza e protezione, garantendo vie di fuga in caso di emergenza, arginando il problema (ad esempio le porte tagliafuoco, che isolano l’ambiente incendiato).

Tipi di infissi e sistemi di aperture

Gli infissi possono essere di tre tipi: finestre, porte, porte-finestre. Tutti i tipi di infisso saranno dotati, una volta installati, di sistemi di apertura, di cui esistono varie tipologie:
-a battente, la più classica delle aperture (verso l’interno o verso l’esterno) che permette all’infisso di ruotare, sul lato verticale, grazie alla presenza di perni e cerniere;
-apertura a vasistas, stessa tipologia dell’apetura a battente con la differenza che i perni e le cerniere sono posizionati sul lato inferiore dell’infisso;
-anta a ribalta, che permette l’apertura dell’infisso sia a battente che a vasistas;
-scorrevole, modo di apertura utilizzato sia per le finestre che per le porte, spesso utilizzati in luoghi piccoli dove l’apertura a battente porterebbe ad una riduzione degli spazi;
-a libro (o a soffietto nel gergo edilizio),usato per porte e finestre in cui è previsto l’impacchettamento laterale delle ante, legate tra loro attraverso perni;
-saliscendi, utilizzati per le finestre, soprattutto nelle zone anglofone, composte da due ante che scorrono verticalmente;
-a pantografo, detta anche parallela, poiché il principio prevede l’apertura frontale dell’infisso, il quale rimane parallelo al telaio.

Arredamento

Arredare casa con un architetto online d’interni

architetto online

Avere una casa ben arredata, che risulti armonica alla vista e che abbia anche uno stile preciso, è sicuramente molto importante per chi trascorre le giornate al suo interno. In questo subentra la figura dell’architetto online d’interni, una persona specializzata nell’arredamento di ambienti. Un bravo architetto può arredare una casa partendo da zero (nel caso in cui l’immobile sia nuovo) oppure ristrutturando l’arredamento esistente.

L’aiuto di un professionista non può far altro che rendere la casa bella ed armoniosa, tuttavia non tutti scelgono di affidarsi alle mani ed alla creatività di un architetto, poiché questo potrebbe portare a spese aggiuntive. Inoltre è sicuramente stressante recarsi più volte presso il suo studio, per esporre i propri gusti, visionare il progetto proposto ed esprimersi in merito. È proprio per le motivazioni sopra elencate che oggi si può contattare un architetto online per valorizzare al meglio gli spazi della propria casa.

Architetti online d’interni, perchè sceglierli

La cosa che non si deve assolutamente pensare è che un architetto online sia meno qualificato rispetto ad un architetto che lavora in uno studio fisico e si reca all’interno delle case per poterne visionare spazi e luminosità, per poi realizzare il progetto più adeguato. Gli architetti online sono persone esperte e qualificate, che semplicemente hanno deciso di sfruttare anche le tantissime potenzialità di internet.

Solitamente è possibile scegliere il progetto che si vuole ricevere (base, medium, large), in base alle proprie esigenze e possibilità di spese economiche. Il prezzo di realizzazione può essere vario, in quanto è relativo all’architetto stesso, tuttavia i progetti base sono meno dispendiosi rispetto a quelli large.

Come contattare un architetto online

Per contattare un architetto online basta navigare sul web e scegliere quello che si pensa possa realizzare al meglio gli spazi della propria casa, realizzando un ambiente unico. Una volta scelto si potrà inviare una email al professionista, allegando la piantina della casa e magari anche la foto degli ambienti (per far visionare meglio gli spazi e la luce).

L’architetto online realizzerà un progetto 3D, perfetto per vedere già da prima l’effetto finale della propria casa. Vantaggi di scegliere un architetto online Scegliere di contattare un architetto online per arredare la propria casa può apportare davvero grandi vantaggi, tra i quali: – minore spesa rispetto ai tradizionali architetti, – possibilità di confrontarsi in modo continuo e senza spostamenti fisici; – se il cliente sceglie di apportare modifiche al progetto, spesso non vi sono costi aggiuntivi; – scelta del progetto anche in base al proprio portafogli.

Confezionamento

Confezionamento prodotti chimici: tutto quello che c’è da sapere

Confezionamento prodotti chimici

Il settore chimico è davvero molto diversificato. Impossibile quindi prendere qui in esame tutte le varie tipologie di prodotti che questo settore produce. Possiamo menzionarne però qualcuno, scegliendo quelli in assoluto più diffusi come, ad esempio, le materie plastiche, i fertilizzanti, gli inchiostri, le vernici, i grassi e i lubrificanti. La produzione di tutti questi prodotti è davvero molto complessa e deve seguire tutta una serie di passaggi da effettuare in ambienti protetti e seguendo tutte le misure di sicurezza del caso. Altrettanta cura deve essere riposta nel confezionamento prodotti chimici, così che possano essere immessi sul mercato come prodotti finiti.

Quali tipologie di prodotti poter confezionare

Prima di tutto è importante considerare che alcuni prodotti chimici sono acidi e potrebbero corrodere alcune tipologie di materiali che quindi non possono in alcun modo essere scelti per il loro confezionamento. Queste e altre caratteristiche chimico fisiche devono assolutamente essere prese in considerazione nella scelta del materiale migliore per racchiudere un prodotto chimico. Per quanto riguarda invece la forma dell’imballaggio, questa dipende da vari fattori come, ad esempio, le sollecitazioni a cui il prodotto verrà sottoposto durante il trasporto o il modo in cui gli imballaggi verranno impilati nei magazzini. Per quanto riguarda invece il formato, solitamente ogni prodotto dell’industria chimica viene imballato sia in grandi formati che in piccoli formati, a meno che il piccolo formato non sia più allettante per il mercato attuale.

Facciamo qualche esempio. Per le pitture e le vernici gli imballaggi in assoluto più diffusi sono quelli in acciaio e in plastica, in entrambi i casi disponibili in diversi formati. La plastica è molto diffusa anche per il confezionamento degli inchiostri che utilizzano però in modo molto intenso anche la banda stagnata, fusti e cisterne in acciaio. Anche in questo caso sono disponibili vari formati. Grassi e lubrificanti vengono confezionati soprattutto in contenitori di acciaio o plastica, in modo particolare di grande formato, dato che ormai il piccolo formato non ha più una sua utilità sul mercato.

Industrie settore chimico

Le industrie di questo settore devono allora scegliere di fare affidamento su devi professionisti del confezionamento dei prodotti chimici che siano in grado di aiutarli a scegliere quale tipologia di imballaggio sia più adatta alle loro specifiche esigenze e che siano anche in grado di garantire personale esperto, qualificato, formato adeguatamente. Non solo, i professionisti del confezionamento di prodotti chimici devono garantire l’utilizzo di macchinari innovativi e tecnologici che consentono di serializzare le varie fasi di imballaggio. In questo modo i prodotti possono essere imballati in modo semplice e davvero molto veloce. Risparmiare tempo per le industrie significa riuscire a risparmiare anche molti soldi e allo stesso tempo anche a diventare competitivi sul mercato, tutti elementi che non devono assolutamente essere sottovalutati.